Luoghi

TasteOn Top: la temporary terrace di Milano, tra cucina stellata e drink panoramici

Virginia Francesca Grassi
18 giugno 2018

Una suggestiva temporary terrace a due passi dal Duomo, una vista panoramica da mozzare il fiato che da piazza San Fedele viaggia fino ai grattacieli City Life, una proposta culinaria stellata e molto creativa, ma anche un’attenzione tutta particolare per l’arte della mixology. Ecco gli ingredienti vincenti di TasteOn Top, il ristorante temporaneo nato dall’esperienza di Taste of Milano che è già l’indirizzo cult dell’estate milanese.

Noi ve lo raccontiamo in 5 punti: ecco perché non vedrete l’ora provarlo. Ma, attenzione, avrete tempo solo fino al 31 luglio!

LA LOCATION. TasteOn Top si trova al sesto piano del palazzo di fronte alla chiesa di San Fedele: 350 metri quadrati di terrazza, aperta tutti i giorni dalle 12 alle 2 (tranne lunedì a pranzo), con circa 100 posti a sedere, in parte al coperto, da cui godere in un colpo d’occhio dello splendido skyline cittadino. La posizione privilegiata del rooftop lo rende una vera oasi di pace e tranquillità: traffico e rumore appaiono sempre più lontani, mentre di fronte si apre Milano in tutta la sua bellezza. Insomma, un indirizzo perfetto per una pausa rilassante: dal pranzo alla cena, passando per l’aperitivo. Ancor meglio se in (dolce) compagnia.

IL FORMAT. 12 settimane x 12 chef x 12 menù diversi. La formula innovativa di TasteOn Top è senz’altro la sua carta vincente: gioca infatti sulla varietà di proposte e sui nomi di richiamo degli chef invitati a collaborare al progetto. Ogni settimana, fino al 31 luglio, dietro i fornelli di TasteOn Top si alterneranno diversi chef celebri – molti dei quali stellati – che offriranno per una settimana soltanto le loro creazioni esclusive. Il tutto ad un prezzo contenuto, che si aggira mediamente intorno ai 25 euro a portata. L’occasione ideale, dunque, per accostarsi a nuovi universi culinari o magari per approfondire quelli già conosciuti.

IL CALENDARIO. Il primo a inaugurare la terrazza è stato Benvenuto Alessio Silva del Ristorante Bianca di Milano; lo hanno seguito, Alessandro Narducci di Acquolina, Angelo Troiani de Il Convivio Troiani di Roma, Davide Calegari e Jang Wenxing di Balthazar St. Moritz e MU fish Taste Oriental. Ora il turno è di Massimiliano Mandozzi, Executive Chef di CastaDiva Resort& Spa, di scena sulla terrazza meneghina fino al 24 giugno. Le proposte signature da non perdere? La ricciola coda gialla con sesamo, agrumi e burrolio di mandorla; ma anche il riso di semola all’amatriciana, gambero rosso di Mazara, basilico e Grana Padano; o il rombo, cetriolo, salsa di erbe estive e sedano rapa; e per finire in dolcezza il babà, lime, yogurt e peperoncino.

COCKTAIL E APERITIVI. Il lounge bar propone un aperitivo accompagnato da stuzzichini (dalle 18 alle 21), ma è possibile ordinare a parte anche dei finger food dello chef. La lista dei cocktail è firmata da Giovanni Luzzi, vincitore della prestigiosa Campari Barman Competition 2018 e vede protagonisti, oltre ai classici internazionali, dieci cocktail d’autore, tutti da provare.

IL NOSTRO IRRINUNCIABILE. Un ottimo Tommy (un old fashion twist con tequila, mezcal, lavanda e miele d’agave), da sorseggiare al tramonto: musica in sottofondo e davanti il panorama infuocato della sera che scende su Milano. E vi sentirete già in vacanza!


Potrebbe interessarti anche