Beauty

The Alchemist’s Garden: Gucci lancia la prima linea di profumi Haute Couture

Beatrice Trinci
15 Gennaio 2019

Continua la rivoluzione di Alessandro Michele in casa Gucci. Dopo il successo di Bloom nel 2017, la Maison lancia la sua prima collezione di alta profumeria.

L’eclettico direttore creativo della griffe fiorentina ha collaborato con il rinomato Maître Parfumeur Alberto Morillas alla creazione di The Alchemist’s Garden, una lussuosa linea di quattordici raffinate fragranze ispirate all’antico mestiere dello speziale.

La sua particolarità? Un gioco di alchimie e suggestioni olfattive tutto all’insegna della personalizzazione: la linea si compone infatti di sette eau de parfum, tre scented waters e quattro oli profumati, pensati per essere utilizzati in un’infinita serie di combinazioni e sovrapposizioni, in modo tale da poter creare delle profumazioni uniche cucite su misura per chi le indossa.

Composta da ingredienti naturali e grezzi, come ambra, viola, iris, legni e molti altri, ogni essenza è legata a un ricordo: “Una passeggiata nella foresta, un tour nel centro di Roma quando le mimose sono in fiore, o la purezza delle rose prima della raccolta. La nostra idea è di far giocare le persone con il loro profumo preferito, come un alchimista avrebbe lavorato per trovare la corretta formula d’oro”, ha raccontato Morillas.

Lo stesso packaging, dall’allure irresistibilmente vintage, è ispirato ai primi contenitori di profumi esposti su ripiani in legno delle antiche farmacie italiane ed è stato curato nei minimi dettagli, con illustrazioni di piccoli fiori e animali dipinti che simboleggiano l’identità Gucci.

Tears of Iris, The Voice of the Snake, Violet Kiss e Nocturnal Reverie, sono solo alcuni degli evocativi nomi delle creazioni di The Alchemist’s Garden. Una preziosa linea da collezione che non mancherà certamente di conquistare l’attenzione – e gli scaffali – di tutti gli appassionati.

 

 



Potrebbe interessarti anche