Cinema

The Greatest Showman: tutta la magia del circo di Hugh Jackman

Michela D'Agata
4 gennaio 2018

Dopo ben 8 anni di lavorazione, il film The Greatest Showman, che segna il debutto alla regia di Michael Gracey, è arrivato nei cinema italiani proprio il giorno di Natale.

Sceneggiata da Bill Condon, la pellicola narra la storia di P. T. Barnum, interpretato da un Hugh Jackman perfettamente calato nella parte, famoso circense e imprenditore statunitense, che nel XIX secolo ha rivoluzionato il business del mondo del circo ed è diventato famoso in tutto il mondo per i suoi stravaganti spettacoli.

Barnum è un personaggio fortemente contraddittorio, determinato ad ottenere successo a tal punto da sfruttare quelli che sono considerati “diversi” dalla società e per questo isolati. Il circo diventa così un luogo che unisce, dando una nuova dignità e una nuova famiglia agli strambi performers, ed al contempo intrattiene grandi e piccini con spettacoli a dir poco strepitosi.

Ma non tanto il tema della diversità e dell’accettazione sono al centro del film, la cui sceneggiatura non è particolarmente solida, quanto più lo spettacolo vero e proprio: un show continuo che si dispiega tra costumi coloratissimi, donne barbute, trapezisti spericolati e coreografie che vi terranno col fiato sospeso e vi emozioneranno. Non potrete certamente annoiarvi.

La colonna sonora ovviamente non è da meno: le musiche sono composte da John Debeney mentre le 11 canzoni originali eseguite dal cast durante il film sono state scritte da Justin Paul e Benji Pasek, vincitori del premio Oscar per la colonna sonora di La La Land.

Nel variegato cast figurano anche: Michelle Wiliams (Shutter Island, I segreti di Brokeback Mountain) nei panni della moglie di Barnum, Zac Efron (Baywatch, Cattivi Vicini, High School Musical), Rebecca Ferguson (Mission Impossible – Rogue Nation, Florence) e Zendaya (Speiderman- Homecoming).


Potrebbe interessarti anche