News

Timberland si regala un direttore creativo per i suoi primi 45 anni

Martina D'Amelio
30 Ottobre 2018

Lo scarponcino in limited edition per i 45 anni

45 anni di Yellow boots. Per festeggiare questo importante traguardo, Timberland riparte con il suo primo, nuovo direttore creativo. E non solo.

La scelta del marchio statunitense nell’orbita di Vf Corporation è ricaduta su Christopher Raeburn, che sarà primo global creative director del brand. Lo stilista 36enne ha presentato una prima collezione ready-to-wear in esclusiva per il marchio proprio in questi giorni: la capsule scaturita dalla collaborazione tra Timberland e il designer inglese è stata infatti presentata alla London fashion week all’inizio di quest’anno, e ha cominciato ad essere commercializzata nei negozi del marchio dell’azienda e sull’e-shop. Una linea che comprende capi in cotone organico e Pet riciclato proveniente da bottiglie di plastica.

Impegnato da sempre nella moda etica e sostenibile, Raeburn incarna alla perfezione lo spirito di Timberland, che ha annunciato di voler sviluppare sempre di più la sua strategia di responsabilità sociale e ambientale.

Christopher Raeburn lavorerà principalmente a Londra, ma anche a Stabio, in Svizzera, e a Hong Kong.  Il creativo britannico collaborerà con l’ufficio stile per realizzare collezioni abbigliamento, calzature e accessori. La prima collezione per uomo e donna Timberland disegnata dallo stilista sarà quella per l’autunno-inverno 2020.

Christopher Raeburn e la sua capsule per Timberland

Ma le celebrazioni per i 45 anni di Timberland non si fermano alla nomina del nuovo direttore creativo. Il marchio festeggia con una special edition dell’iconica calzatura introdotta da Sidney Swartz nel 1973: il famoso scarponcino giallo, nato con lo scopo di proteggere i piedi e mantenerli asciutti durante i rigidi inverni del New Hampshire. E diventato in breve tempo un cult per i fashionisti in tutto il mondo: gli Yellow Boots, caratterizzati dalla suola carrarmato e dalla pelle nabuk nell’esclusiva colorazione, sono diventati nel tempo un vero must-have, finendo nelle vetrine dei negozi più prestigiosi e protagonisti di diverse co-lab streetwear, firmate da brand come Tommy Hilfiger e Opening Ceremony. E ora, si reinventano per lo speciale compleanno con una special edition che omaggia l’heritage, caratterizzata da dettagli di pregio come i lacci bicolore, un cartellino dedicato e la linguetta con il logo dell’anniversario. Parallelamente, Timberland lancia la prima campagna al mondo generata da una community: si tratta di “Celebrating Boots”, in collaborazione con Unsplash, la social platform di fotografia. Un vero e proprio tributo al DNA universale del brand: Timberland selezionerà dai 20 ai 30 scatti, tra le immagini più rappresentative realizzate dai vari fotografi. Immagini che raccontano una visione personale e inedita del brand e verranno incluse nella main campaign autunnale.

45 anni e non sentirli: il passo di Timberland è sempre più giovane.

 


Potrebbe interessarti anche