Beauty

Tintarella fai-da-te con gli autoabbronzanti più cool del pianeta

Giovanna Lovison
29 Giugno 2018

Mousse, crema, olio, gocce o acqua: tutto ciò che dovete fare è scegliere l’autoabbronzante giusto. Se i mille impegni non vi permettono di godervi qualche week end al mare e costruire la tintarella che sognate o, al contrario, il vostro obiettivo è quello di tenervi lontane dai raggi del sole ma volete comunque un colorito sano e dorato, la scelta giusta è ricorrere all’abbronzatura fai da te.

Dimenticate formule dall’odore sgradevole, texture appiccicose e un risultato arancione: i prodotti di nuova generazione sono leggerissimi, comodi, facili da utilizzare e, soprattutto, regalano un risultato modulabile e super naturale. Ci sono formule in olio come quella di Vita Liberata che lasciano la pelle idratata, morbida ed elastica, acque trasparenti come quelle di Chanel o di Isle of Paradise che non macchiano gli abiti e rinfrescano la pelle, gocce concentrate da usare sole o da mixare all’idratante come quelle di Collistar o, ancora, le classiche formule in crema di Clarins o Sisley Paris: non c’è che l’imbarazzo della scelta.

L’unico comune denominatore, però, è preparare la pelle perché il risultato migliore si avrà in tutti i casi solamente dopo averla esfoliata bene, aver idratato il corpo con un prodotto nutriente ed essersi prese cura delle zone critiche come gomiti, piedi o ginocchia.

Buona tintarella a tutte!



Potrebbe interessarti anche