News

Tod’s punta sul men’s collection visionary

Martina D'Amelio
15 Ottobre 2018

Uno scatto della sfilata FW18/19 di Tod’s

Non un semplice direttore creativo. Tod’s nomina Michele Lupi come men’s collection visionary ed è pronto a esplorare nuove, innovative strade fashion.

Già direttore di testate internazionali come GQ, Rolling Stone, Icon e Icon Design, Lupi entra nel gruppo con l’obiettivo di arricchire la squadra che si sta formando in vista delle sfide future che rientrano in Tod’s Factory, il progetto di capsule collection presentato di recente dalla casa di moda. “L’obiettivo è quello di circondarci di professionisti con una visione internazionale, che possano contribuire allo sviluppo del Gruppo e di tutte le sue iniziative recenti” precisa l’azienda, che ha già presentato il primo passo di questa nuova era con la limited edition firmata da Alessandro Dell’Acqua.

Un ruolo innovativo che coinvolgerà il creativo all’interno di Tod’s Factory: “È stato scelto il termine visionary perché ci piace l’idea d’introdurre un approccio romantico nelle nostre strategie“. Dal canto suo, Lupi dichiara: “Sono molto contento di questo nuovo ruolo professionale all’interno del Gruppo Tod’s, che da sempre tiene alta la bandiera del Made in Italy e si distingue per eccellenza qualitativa e capacità d’innovazione. Non vedo l’ora di cominciare”.

L’incarico sarà effettivo dal 1 dicembre 2018. Non resta che vedere come cambieranno le strategie del colosso di Diego Della Valle, che seguono da vicino i successi di altri player italiani come Moncler e Diesel, già avvezzi al mondo dei drop stagionali.

 

 

 

 


Potrebbe interessarti anche