News

Tom Ford rivoluziona anche i Cfda Awards

Martina D'Amelio
6 Marzo 2020

Jlo e Tom Ford agli ultimi Cfda Awards 2019

 

Da quando è salito ai vertici del Cfda, Tom Ford ha portato un’aria di novità all’interno dell’istituzione americana. L’ultima piccola rivoluzione riguarda nientemeno che gli storici Awards, che lo stilista ha deciso di svecchiare introducendo alcuni considerevoli cambiamenti.

Il presidente del Council of Fashion Designers of America, dopo aver abbandonato a se stessa l’ultima edizione della New York fashion Week spostando il suo show nella Los Angeles degli Oscar, ha ora deciso di introdurre delle nuove categorie nei premi della moda americana. Che tanto più rigorosamente a stelle e strisce non saranno, considerato che la prossima cerimonia prevista per l’8 giugno presso il Celeste Bartos Forum della The New York Public Library avrà alcune aggiunte di stampo palesemente British.

Quest’anno siamo felici di annunciare alcuni importanti cambiamenti alla più grande serata della moda americana. Sotto la direzione del presidente Tom Ford, il Cfda è fiero di presentare nuove categorie e onorificenze in aggiunta a quelle caratteristiche”, si legge in una nota.

Restano i premi agli stilisti americani nelle categorie uomo, donna, accessori ed emergenti. Ma arrivano anche International Men’s Designer of the Year, Women’s Designer of the Year e i premi speciali Face of the Year e Brand of the Year Awards. Aperti non solo agli Usa based, ma anche agli stilisti esteri – un po’ come avviene già a Londra, ai Fashion Awards (ex British Fashion Awards) del British Fashion Council.

Premi dedicati quindi a candidati americani sì, ma anche internazionali. C’è già chi grida all’ennesimo modo di snaturare l’identità americana, chi al plagio. Ma una cosa è certa: si tratta di un tentativo di aprire la moda Usa al grande pubblico globale di addetti ai lavori, che da parecchio la snobba – come confermato dai recenti calendari, sempre più tristi, della New York Fashion Week. . I nominati nelle varie categorie saranno svelati il 18 marzo. Non resta che attendere i nomi dei vincitori dei prossimi Cfda Awards, e siamo certi che non saranno tutti Americani DOCG.