Yacht & Sail

Talisker Whisky Atlantic Challenge: la sfida attraverso l’Oceano Atlantico

Francesco Costa
15 dicembre 2015

Matteo Perucchini, Talisker Whisky Atlantic Challenge.

Parte oggi da San Sebastien de La Gomera la gara di canottaggio più dura al Mondo, ovvero la Talisker Whisky Atlantic Challenge: 3000 miglia nautiche dalle Canarie ai Caraibi, per raccogliere fondi da donare in beneficienza.

Definire questa traversata massacrante è un eufemismo: i concorrenti affrontano da sei settimane fino oltre tre mesi di navigazione in mezzo all’Atlantico – in squadra o in solitaria – con un consumo medio di oltre 8000 calorie al giorno, perdendo il 20% del proprio peso corporeo, affrontando onde alte 12 mt, tempeste, caldo soffocante, enormi sforzi fisici, assenza di sonno ed un fortissimo stress psicologico.

Quest’anno anche l’Italia è rappresentata: alla partenza ci sarà infatti Matteo Perucchini, varesino trapiantato in Inghilterra, che affronterà la traversata completamente in solitaria.

34 anni, originario di Reno di Leggiuno, sul Lago Maggiore, è qui che inizia ad appassionarsi al canottaggio, vincendo durante il periodo universitario 3 titoli Italiani a sedile fisso, due nel singolo ed uno nel due di coppia. La sua preparazione atletica è composta, oltre che da ore ed ore di canottaggio, da numerose sessioni di crossfit e boxe, avvalendosi dell’aiuto di un preparatore atletico e nutrizionista dell’Università di Exeter che prepara sportivi ed esploratori di tutto il mondo.

Matteo Perucchini, Talisker Whisky Atlantic Challenge.

L’atleta ha battezzato ‘Sogno Atlantico’ la propria imbarcazione: “Sono ormai più di 10 anni che sogno questa avventura; mi auguro che la traversata cui mi accingo a partecipare contribuirà a motivare altre persone ad uscire dalla loro zona di comfort e a inseguire i loro sogni”.

L’impresa, che si svolge ogni due anni, ha riscosso un largo successo fin dai suoi esordi, grazie all’indubbio fascino che rappresenta la sfida tra l’uomo e gli elementi della natura.

Siamo lieti che così tanti atleti provenienti da tutto il mondo si siano iscritti alla gara e auguro loro il meglio – ha commentato Frankie Drury, Talisker Brand Manager – Per noi la Talisker Whisky Atlantic Challenge si presenta come l’occasione ideale per promuovere una grande impresa che allo stesso tempo sostiene e aiuta molti enti di beneficenza meritevoli. Talisker nasce sul mare nell’isola di Skye in Scozia, un ambiente aspro, a volte ostile, che rispecchia perfettamente le condizioni che i vogatori dovranno affrontare” .

È possibile seguire Matteo e la sua traversata sul sito www.sognoatlantico.com oppure sui suoi canali social. Per ulteriori informazioni sulla competizione e sugli equipaggi www.taliskerwhiskyatlanticchallenge.com

Non ci resta che augurare un grandissimo in bocca al lupo a Matteo!


Potrebbe interessarti anche