Lifestyle

Tornano le Giornate Fai di primavera: i luoghi da non perdere a Milano e dintorni

Carola Ballabio
23 marzo 2018

Palazzo Serbelloni

Il 24 e 25 Marzo tornano a Milano le “Giornate FAI di primavera”, un evento imperdibile in cui aprono i battenti più di 1000 luoghi tra cui ville, palazzi, chiese, giardini e castelli normalmente inaccessibili.

Ecco i 10 luoghi da non perdere a Milano e dintorni, tra classici e novità:

1. Palazzo Mezzanotte
Il palazzo progettato dall’architetto Paolo Mezzanotte è la sede della Borsa Valori di Milano, in piazza Affari. Sarà aperta al pubblico dalle 10 alle 18.

2. Villa Necchi Campiglio
Un classico delle Giornate FAI è la villa in stile art-decò anni ’30 Necchi Campiglio. L’edificio è inserito in un meraviglioso giardino con piscina privata e campi da tennis e ospita una ricca collezione di opere d’arte da Canaletto a De Chirico, Wildt, Sironi, Martini, Boccioni e Carrà.

3. Palazzo Serbelloni
Palazzo di 4000 metri quadrati voluti dal duca Serbelloni e dal figlio Giò Galeazzo. Ha ospitato personaggi illustri quali Napoleone, a cui è dedicata un’intera sala; e poi Napoleone III, Vittorio Emanuele II di Savoia e letterati come Giuseppe Parini. Oggi è sede di eventi business, culturali, di moda e artistici.

4. Cantiere dell’M4
Per gli amanti dei cantieri, la novità di quest’anno è la visita al cantiere della metropolitana M4, linea che collegherà il centro di Milano con le zone Est e Ovest. Sarà una metro estremamente innovativa: leggera, senza guidatore e con porte automatiche.

5. Stadio San Siro
Lo stadio più amato d’Italia apre in occasione delle giornate del Fai. Da più di 90 anni è un’icona di Milano: ospita le partite dell’Inter e del Milan e, durante il periodo estivo, meravigliosi concerti.

6. Vetreria Artistica Grassi
Nascono alla fine dell’800 come Bottega Grassi; negli anni hanno collaborato con i più importanti architetti nazionali e internazionali. Sarà possibile entrare in questa bottega in occasione delle Giornate FAI: un vero e proprio mondo magico fatto di luci e colori, in cui si potrà ammirare l’antica tradizione vetraria francese.

7. Università Cattolica del Sacro Cuore
Luogo di cultura e di studio, ma non solo: è anche una testimonianza storica e artistica d’eccellenza. Nella visita guidata da studenti in occasione delle Giornate FAI sarà possibile ammirare il Cortile d’Onore, lo Scalone d’onore e l’aula Pio XI, il Refettorio dei monaci (aula Magna), il Giardino di Santa Caterina d’Alessandria, il Calefactorium, la Ghiacciaia di epoca romana, il Chiostro dorico e ionico su progetto di Bramante, la facciata con portale e nicchia all’ingresso in largo Gemelli.

8. Libraria Agostiniana dell’Incoronata
Una delle più importanti biblioteche della Milano del ‘400, era stata adibita a celle per i frati e poi ad abitazione per il clero. Caduta nell’oblio e recuperata solamente nel 1987, dopo un restauro si fa oggi ammirare in tutta la sua bellezza in occasione delle Giornate FAI.

9. Distilleria Illva Sanvito
A Saronno, un comune poco fuori Milano, sarà possibile visitare la distilleria in cui viene prodotto il Disaronno, il famoso e amato liquore!

10. Villa Balbò Pallavicini e Villa Cambiaghi
Fuori dal perimetro milanese, a Monza, sarà possibile visitare due delle più belle ville della nostra regione: Villa Balbò Pallavicini e Villa Cambiaghi.


Potrebbe interessarti anche