Green

Tre parchi da vedere a Parigi in primavera

Alessandra Buscemi
30 marzo 2018

Parigi, destinazione stupenda, ancora più magica in primavera con le fioriture di stagione. Il momento giusto per scoprirne i parchi più belli, e instagrammabili, per fare incetta di like molto green. Abbiamo selezionato i tre parchi imperdibili, non quelli più grandi, ma quelli speciali, e forse più chic, che siamo certi sceglierebbe un parigino doc.

 

Parc Monceau
l Parco Monceau è un parco pubblico, tra i più incantevoli di Parigi, ideale luogo di svago per adulti e piccini. Si entra nel parco attraversando le due grandi e monumentali porte realizzate da Gabriel Davioud in ferro battuto e decorate con ornamenti dorati. Tra l’altro, Parco Monceau è ricco di natura, grazie alla presenza di alberi secolari e fiori di ogni tipo. Di particolare interesse nel parco vi sono: le Naumachie, vasca ovale circondata da un colonnato semicircolare in stile corinzio e da una ricca vegetazione; e il Padiglione di Chartres, Pavillon de Chartres, un colonnato a pianta rotonda costruito da Claude-Nicolas Ledoux, e destinato originariamente a posto di guarda dei dazieri.

Jardin du Luxembourg
Questo parco è un meraviglioso giardino pubblico, inaugurato nel 1612 da Maria de’ Medici, luogo ideale per chi vuole trascorrere qualche ora di relax all’aria aperta. Il giardino oltre a presentare una ricca vegetazione, è ricco di statue e monumenti come la celebre Fontana dei Medici, composta da una lunga vasca con gli alberi ai lati che conclude con un’edicola, la Statua della Libertà realizzata da Frédéric Bartholdi, riproduzione dell’originale donata agli Stati Uniti, il busto di Charles Baudelaire, la statua di Beethoven, la Fontana dell’Osservatorio e tantissime altre riproduzioni di personaggi famosi e meravigliose opere. Inoltre, è il giardino del Senato francese, ospitato nel Palazzo del Lussemburgo. Vi consigliamo una passeggiata mattutina nel giardino con sosta di fronte alla romantica Fontana dei Medici.

Champ de Mars
Campo di Marte, in francese Champ de Mars, è un celebre e vasto giardino pubblico di Parigi che si trova sulla riva gauche, tra la Tour Eiffel a nord-ovest e l’École militaire a sud-est. Commissionato dal re Luigi XV per scopi militari, il parco prende il nome dal Campo Marzio romano, un omaggio al dio della guerra. Utilizzato durante la Rivoluzione Francese come luogo adibito alla celebrazione e alla commemorazione, Campo di Marte nel corso del tempo è stato teatro di importanti avvenimenti come la “Fête de la Fédération” del 14 luglio 1790, da allora divenuta festa nazionale. Trasformato in giardino tra il 1908 e il 1920, Campo di Marte è molto frequentato da turisti e parigini, i quali vi si recano per rilassarsi ammirando la Tour Eiffel.

Dove soggiornare (con vista green e a pochi passi ai parchi)

Relais Christine: un hotel particulier con un cortile accogliente ed elegante, proprio nel cuore di Saint Germain, a dieci minuti a piedi dalla sede del Senato, del Museo Luxembourg e da uno dei parchi più speciali e maestosi della capitale francese.

Le 5 codet: questo hotel di design ha una vista strepitosa su Champ de Mars e sulla Tour Eiffel, sorge in una vecchia centrale telefonica e ha un delizioso cortile e camere con terrazze, perfette per la bella stagione.

Le Royal Monceau: a pochi passi dagli Champs Elysées e dall’Arco di Trionfo, questo angolo lussuoso combina lo chic parigino con sofisticata eleganza ed è a meno di cinque minuti dall’entrata di Avenue Hoche del Parc Monceau.


Potrebbe interessarti anche