Un uovo? Ma che ricetta è?

Alessandra Isacco
31 marzo 2013

Eccomi qui! Il grande giorno è arrivato: il mio primo articolo su Luuk Magazine e per giunta in un’occasione importante come la Pasqua!
Sia che decidiate di passarla all’aperto a divertirvi con la caccia delle uova in giardino (come si fa a casa mia, tempo permettendo) sia che la passiate più tranquillamente tra le mura di casa, la Pasqua è dedicata a tutti i bambini. E allora vi propongo un lavoretto da fare insieme: basta davvero poco e soprattutto non servono strumenti particolari, solo un po’ di pazienza e di delicatezza per non rompere i gusci….e vi assicuro il risultato vi sorprenderà!
Per la ricetta devo ringraziare la mia cara amica Cecilia, anche lei una mamma sempre pronta a trovare cose divertenti da fare con i suoi bimbi.
E ora… al lavoro!

Come potete vedere dalle foto il contenuto di queste uova “magiche” in realtà non è altro che un classico brownies al cioccolato, ma potete sostituire l’interno con quello che più vi piace. Attenzione però alle ricette che contengono lievito: si rischia davvero un effetto….vulcano!

Preparazione: 40 min + Tempo di cottura: 20 min

Per i gusci:
Ingredienti:
12-16 gusci d’uova,
200 gr di sale (per 2 litri d’acqua)

Procedimento:
Lavate e asciugate velocemente sotto l’acqua corrente le uova; con la punta di un cavatappi, forate la parte inferiore del guscio d’uovo e aiutatevi con le dita per rompere delicatamente un piccolo foro – in questa operazione fatevi aiutare dai bambini: con le loro manine riusciranno a fare dei buchini mignon, che serviranno poi a lavare l’uovo e introdurvi il ripieno. Non fatevi spaventare: è molto più facile di quanto sembra!
Svuotate i gusci dal liquido (potete usarlo per altre preparazioni) e sciacquate l’interno con acqua corrente. Per questa fase di svuotamento del guscio, è meglio aiutarsi con uno stecchino di legno.
Poi riempite una ciotola capiente con acqua salata (100 g per litro) e immergetevi i gusci per mezz’ora, facendo attenzione che siano completamente coperti dall’acqua. Per sommergerli basterà riempirli d’acqua; in questo modo non ci sarà aria all’interno e non galleggeranno. Dopo di che, prendete i gusci d’uovo e lasciarli asciugare con il foro verso il basso su carta assorbente.
Una volta asciutti, versate un filo d’olio all’interno di ogni guscio e fatelo ruotare in modo che aderisca a tutte le pareti interne. Fate poi uscire l’olio in eccesso. Questo lavoretto sarà molto divertente da far fare ai bambini…
Ora abbiamo i gusci pronti per essere riempiti!

Per i brownies al cioccolato:
Ingredienti:
200 g di cioccolato fondente
125 g di burro a temperatura ambiente
3 uova di grandi dimensioni
200 g di zucchero
125 gr di farina
3 cucchiai di cacao in polvere
1 pizzico di sale
1 sache a poche (consiglio: usate le usa e getta che sono più igieniche)

Procedimento:
Mettete il burro in una ciotola e inseritelo nel forno a microonde per 45-60 secondi. Quando si sarà fuso aggiungete il cioccolato tritato,  mescolando finché non si saranno amalgamati completamente – se necessario utilizzate ancora il forno a microonde.
A parte sbattete le uova con lo zucchero, fino ad ottenere un composto ben liscio.
Mescolate il cioccolato e il burro, che deve essere tiepido, con le uova e lo zucchero. Questo ovviamente lo possono fare anche i più piccoli!
Incorporate la farina, il cacao e il sale, e mescolate quanto basta.
Inserite con attenzione  il composto in una tasca da pasticciere, tagliando la punta in modo che entri nel foro delle uova. Riempire ogni guscio d’uovo fino a ¾: è un’operazione da fare in due, uno riempie (voi) e l’altro tiene fermo l’ovetto (loro).
Mettere le uova in una teglia per muffin creando un appoggio con della pellicola di alluminio in modo che le uova stiano in verticale e cuocere in forno caldo a 180° C per 15/20 minuti.
Togliere dal forno, eliminare la pasta in eccesso, che in cottura potrebbe essere fuoriuscita, e pulire i resti del guscio con un panno umido. Mi raccomando, fate questa operazione quando le uova sono ancora calde, altrimenti  poi farete più fatica.

Servite rigorosamente con il foro verso il basso, come un uovo sodo. E ora…godetevi la faccia dei vostri bambini!

Alessandra Isacco
www.incucinaconalicesofia.com