Fotografia

Una mostra fotografica per ricordare Martin Luther King

Alessandra Cesana
4 aprile 2018

A 50 anni dal suo assassinio, la Casa di Vetro di Milano ospita una mostra fotografica intitolata “I HAVE A DREAM. La lotta per i diritti civili degli Afroamericani. Dalla segregazione razziale a Martin Luther King”.

Curata da Alessandro Luigi Perna e prodotta da Eff&Ci – Facciamo Cose, l’exhibition fa parte del progetto History & Photography, il cui obiettivo è la diffusione della storia attraverso la fotografia.

Le 200 fotografie esposte, di cui 60 stampate e le altre riprodotte in digitale, provengono dagli Archivi di Stato americani, in particolare dalla Library of Congress e National Archives and Records Administration. Diverse le immagini scattate dai grandi fotoreporter che, incaricati dal governo, hanno documentato la situazione negli Stati Uniti durante gli anni Trenta e Quaranta, lasciandoci così in eredità un grande patrimonio artistico, culturale e sociale. Tra questi ricordiamo Dorothea Lange, Lewis Hine, Arthur Rothstein, Marion Post Wolcott, Jack Delano e Gordon Park.

La mostra racconta una storia ancora molto attuale, fatta di discriminazione e violenza, ma anche di libertà e progresso: quest’ultima è la strada percorsa da Martin Luther King, negli anni Sessanta guida del movimento per i diritti civili degli afroamericani che inneggia alla pace, alla coesistenza pacifica e si oppone alla violenza. Dopo aver vinto una difficile battaglia ottenendo la parità di diritti, fu assassinato il 4 aprile 1968.

“Abbiamo imparato a volare come gli uccelli, a nuotare come i pesci, ma non abbiamo ancora imparato la semplice arte di vivere insieme come fratelli.”

 

I HAVE A DREAM. La lotta per i diritti civili degli Afroamericani. Dalla segregazione razziale a Martin Luther King
Dal 31 marzo al 23 giugno 2018
Da lunedì a sabato dalle 15:30 alle 19:30 – giovedì dalle 15:30 alle 18:00
La Casa di Vetro, via Luisa Sanfelice, 3 Milano


Potrebbe interessarti anche