Leggere insieme

Una zuppa di sasso: 22 maggio giornata del mangiar sano!

Marina Petruzio
22 Maggio 2013

Tarda ad arrivar l’estate. E allora non pare fuori luogo parlare, oggi nella Giornata Nazionale del Mangiar Sano, di una zuppa un po’ particolare.

Per preparare questo tipo di vivanda occorrono questi ingredienti:
una pentola ampia dal pesante fondo
Acqua q.b.
Un po’ di sedano
Delle zucchine
Dei porri
Rape
Cavolo
Tanti personaggi che aggiungendo verdure per tutti i gusti, facendo ben attenzione a non cadere in pentola, rendono la zuppa una vera sorpresa…

1 grande SASSO: attenzione al sasso però!
…se di fiume la zuppa prenderà un sapore limaccioso di fondo e di alghe
…se di mare le conferirà sapore di iodio
…se di bosco saprà di buio, fungo, muschio e…LUPO!

“Una Zuppa di Sasso” di Anais Vaugelade è quasi un giallo, ci tiene sulle spine.
Che ci fa
un vecchio Lupo grigio in una notte fonda di neve e di freddo con un grosso fagotto sulle spalle diretto verso il villaggio-di-cinque-case?
La tutto è tranquillo, immobile, se non fosse per il fumo che esce ancora dai camini e le calde luci gialle che illuminano le finestre ad indicar che dentro nessun dorme ancora.
Non lascia tracce dietro di sé il Lupo, né di zampe né della grande coda – sembra sia apparso lì, in quel momento, non sembra arrivare da nessun dove…

Non sappiamo o non vogliamo sapere perché il Lupo bussa alla prima porta della prima casa che incontra: QUELLA DELLA GALLINA!
Non sappiamo ma possiamo solo immaginare in che stato d’animo si trovi ora, la Signora Gallina, alla sua età! Ormai grassoccia, il giro di perle, una bella casa, gialla di accogliente calore e di camino acceso.
Ma…gallina vecchia fa buon brodo e questo il vecchio Lupo lo sa! Eccome se lo sa!

Ma il Porcello, sempre alla finestra in attesa di chissà che, ha visto tutto. Lui il Lupo che entra nella casa della Gallina l’ha visto!!
Preoccupato, raggiunge la casa e bussa: la porta si apre…entra…esce di corsa, torna a casa sua…attenzione, esce nuovamente: cos’ha tra le mani? Perché nasconde il braccio?
Entra dalla Gallina per non uscire più?

Ma l’Oca ed il Cavallo, a loro volta, dalle loro case hanno visto tutto: non dorme proprio nessuno al villaggio-di-cinque-case! Hanno visto il Lupo bussare alla porta della Gallina, entrare, poco dopo il Porcello entrare-uscire-rientrare: PAZZO!!!
Preoccupati escono, bussano alla porta della Gallina. Entrano. Ma escono poco dopo di corsa per entrare nelle loro case e riemergere poco dopo guardinghi…per essere poi re-inghiottiti dalla casa della Gallina.

Poi è la volta di Pecora, Capra e Cane, vicini di casa: anche loro hanno visto tutto, e per prima cosa il Lupo entrare a casa della Gallina…Preoccupati ci vanno, solo che non avranno bisogno di bussare, la porta di casa della Gallina è spalancata e…”Che cosa state facendo?” chiedono.
Si dice che il Lupo, grigio vecchio e senza denti, al villaggio-di-cinque-case non sia mai più ritornato…

No, no, nella ricetta del Lupo non ci sono:
Gallina con perle
Porcello curioso
Cavallo & Oca
Pecora, Capra e Cane poi!!!

Attenzione! Manca una pagina per finire il libro…
Ora il Lupo è davanti alla porta della casa del Tacchino, ma le case al villaggio-di-cinque-case sono finite…allora il Lupo è arrivato ad un altro villaggio!

Di pagine ne mancano tre, rileggete da capo: Gallina, Porcello, Cavallo & Oca, Pecora, Capra, Cane e Tacchino…e poi? Ricominciate da capo…
Poi tutti fuori alla ricerca di un sasso…Ma fate sempre attenzione all’occhio del Lupo!

Marina Petruzio

UNA ZUPPA DI SASSO
di ed illustrato da Anais Vaugelade
Edito Babalibri
Euro 13,50 o Euro 5,50 nella collana BabaBum
Età di lettura: per tutti