Alberghi

Vacanze impressioniste: vi piacerebbe dormire nella casa di Claude Monet?

Beatrice Trinci
28 Maggio 2019

Ottime notizie per tutti gli appassionati d’arte. Soggiornare nella casa francese dove Claude Monet visse per 40 anni, circondato da giardini colorati e intimi laghetti ricolmi di ninfee, è ora possibile. Proprio così: la famosa “Maison Bleue” a Giverny, in Normandia, l’idilliaca residenza che molti riconosceranno per essere il soggetto principale dei suoi meravigliosi quadri impressionisti, è diventata un suggestivo bed & breakfast.

L’artista entrò in possesso della celebre casa sul finire del XIX secolo, rapito dall’area verde che circondava la struttura: visse pienamente quel luogo e il suo terreno, che pare coltivasse personalmente, adorando cucinare le proprie verdure tra una pennellata e l’altra.

Oggi, a rendere finalmente il sogno realtà è AirBnB, il famoso portale che consentirà ad ogni viaggiatore di vivere a 360° un’esperienza decisamente unica, che non si limita più soltanto ad un’incantevole passeggiata nel verde, ma ad un pernottamento ineguagliabile all’interno della dimora che seppe ispirare il celebre pittore.

Un’esperienza en plein air – sembra proprio il caso di dire – che catapulterà i turisti nel mondo privato di Monet, al fine di trascorrere una breve vacanza al di fuori di ogni standard più classico.

Nello specifico, immersa in 1500 metri quadrati di giardino, la “Maison Bleue” vanta tre camere da letto e quattro bagni, il tutto dominato da colorazioni decise. La casa può ospitare un massimo di sei ospiti, ma se viaggiate da soli – o quasi – è possibile prenotare esclusivamente il piano terra, dotato di cucina con tanto legno ed elettrodomestici in acciaio inossidabile, due soggiorni con camino e un’intima camera con bagno privato.

Insomma, un gioiello da ammirare, vivere, assaporare e trattare col massimo riguardo. Un tesoro bucolico, non distante da Parigi, per una preziosa fuga tra suggestioni artistiche e tranquillità.



Potrebbe interessarti anche