Woman

Vicenzaoro January 2020: i brand di alta gioielleria Made in Italy da tenere d’occhio

Martina D'Amelio
26 Gennaio 2020

Ancora una volta il mondo orafo si è ritrovato a Vicenza per Vicenzaoro, la manifestazione italiana del gioiello più celebre al mondo.

1500 espositori totali, oltre 35mila presenze, soprattutto estere (mai così alte negli ultimi 10 anni) e oltre 40 eventi con i vertici delle istituzioni orafe e dei global brand più riconosciuti. Organizzata da Italian Exhibition, la fiera ha accolto anche quest’anno il meglio della gioielleria d’alta gamma e le ultime novità e tendenze del 2020.

Chi sono i player luxury da tenere d’occhio proprio adesso? Si va dai suggestivi pavé di diamanti di Crivelli alle linee minimaliste di Roberto Coin, che punta sulla nuova collezione Petals arricchita da malachite, madreperla, diamanti, giada e turchese. Protagonisti anche i brand Annamaria Cammilli, nato nel 1983 a Firenze e conosciuto per i suoi preziosi shine and matt, e le creazioni dei marchi campani Nardelli, Chantecler e De Simone. La storia di quest’ultima inizia nel 1855 aa Torre del Greco. Una realtà con una vocazione internazionale che da generazioni è dedita alla selezione accurata di materie prime naturali di alta qualità. E poi Mattioli: a Vicenzaoro January 2020 la jewelry house torinese ha svelato una nuova immagine, a partire dalla collezione icona Puzzle Safari, presentata in nuovi toni pastello. Per la prima volta a Vicenzaoro, il marchio genovese Gismondi 1754 si è fatto notare con la collezione Dedalo. E poi Micheletto, che ha festeggiato i suoi primi 100 anni a suon di diamanti e preziosi – proprio come Antonini, che celebra il compleanno speciale con la linea Anniversary100.

 

Sfogliate la gallery per scoprire da vicino tutte le novità e i pezzi iconici dei brand di alta gioielleria Made in Italy protagonisti di Vicenzaoro January 2020:



Potrebbe interessarti anche