News

Viktor&Rolf: 25 anni di arte e moda

Martina D'Amelio
22 gennaio 2018

Il duo di stilisti olandesi Viktor&Rolf

Viktor&Rolf festeggiano 25 anni di successi con una mostra al museo Kunsthal di Rotterdam: un quarto di secolo all’insegna di moda e arte.

Viktor&Rolf: Fashion Artists 25 Years è il titolo della retrospettiva curata dal canadese Thierry-Maxime Loriot che andrà in scena dal 27 maggio al 30 settembre 2018 e vedrà protagonisti circa 45 pezzi Haute Couture del duo di stilisti olandesi, i costumi di scena firmati per opere e balletti e inediti modelli d’archivio. Veri e propri tesori “nazionali”: “Il Kunsthal e Viktor&Rolf sono esattamente coetanei. Non sorprende, infatti, come il nostro comune 25° anniversario abbia ispirato questa collaborazione che si va ad inserire perfettamente all’interno della nostra programmazione” ha spiegato Emily Ansenk, direttrice del Kunsthal. “Questa retrospettiva nasce dalla grande ammirazione nei confronti del loro design sperimentale che esplora i confini tra arte e moda“.

Le bambole viventi andate in scena sulla passerella Couture Fall 2017

Sin dagli esordi nel 1992, Viktor Horsting e Rolf Snoeren hanno saputo affermarsi sulla scena fashion guadagnando consensi grazie alla loro visione mai banale dell’Alta Moda. Un’arte indossabile, fatta di silhouette romantiche e manifatture d’eccellenza, dallo stile irripetibile e unico: esattamente come le opere di tessuto che andranno in scena all’interno del polo museale di Rotterdam.

I quadri indossabili sul catwalk per l’inverno 2015

I pezzi in mostra da non perdere? Le work-in-progress “Dolls“, repliche di bambole antiche che indossano gli abiti più iconici dei designer; e poi i vestiti mai esibiti prima, come i costumi creati in esclusiva per il concerto di Madonna a Miami Art Basel 2016 e nuovi capi tratti dalle più recenti collezioni, tra cui Boulevard of Broken Dreams e Action Dolls.

Una Van Gogh girl sulla passerella Haute Couture 2015

L’exhibition segue da vicino quella andata in scena a Melbourne nel 2016. Un traguardo per gli stilisti, che dichiarano: “oltre che sul catwalk, amiamo presentare il nostro lavoro anche sotto forma di mostra. In questo modo, esso diventa accessibile a tutti e non più solo destinato ai pochi invitati delle sfilate parigine“. D’altronde, basta tornare con la mente alla sfilata Haute Couture 2015 e ricordare gli abiti ispirati alle opere di Van Gogh per capire che quando moda e arte si incontrano, creano dei capolavori. Che meritano di essere mostrati, oltre che in passerella, anche al grande pubblico.


Potrebbe interessarti anche