Motori

Vintage style per la francese Megane Floride

Giorgio Merlino
16 ottobre 2012

Questo freddo e piovoso fine settimana ci ha definitivamente ricordato che l’inverno è alle porte: è giunto il momento di barricarsi in macchina e dimenticarsi del tepore estivo. La sola idea di dover accendere il riscaldamento mi ha letteralmente terrorizzato, ma grazie a Renault sono riuscito a togliermi una bella soddisfazione.
Nel corso della scorsa settimana, ogni volta che mi sono messo al volante, oltre a girare la chiave, dovevo scappottare la mia Megane Coupé Cabriolet Floride.Ideata ad hoc agli inizi della primavera appena trascorsa, la Megane Cabriolet Floride è un remake della coupé della casa francese che si ispira alle scoperte degli anni Cinquanta/Sessanta, rigorosamente in edizione limitata perché solo 200 esemplari sono destinati al mercato italiano.

L’imponente struttura da “muscle car” della Floride viene subito smorzata dalla tinta avorio della carrozzeria e dei cerchi in lega diamantati da 17 pollici, in voluto contrasto con il tetto panoramico in vetro nero.
Gli interni sono senza dubbio l’aspetto più particolare di questa vettura; la tonalità sempre avorio che si alterna a un rosso acceso utilizzato su plancia, sedili in pelle e volante, viene interrotta dall’accattivane logo stile vintage sul cruscotto. Benché omologata per quattro posti, la Megane Foride, come del resto è normale che sia per una coupé cabriolet, vincola i posti dietro a passeggeri dalla statura assai limitata, a meno che non decidano di viaggiare nell’incredibilmente ampio bagagliaio (417 litri, che si trasformano in 211 in caso di tetto ripiegato).

Nessuna sorpresa quando andiamo ad aprire il cofano e a scoprire la sola motorizzazione di questa luccicante auto vintage; il motore 1.5 turbo diesel DCi da 110 CV è abbastanza allegro e capace di accelerare da 0 a 100km all’ora in 11,8 secondi. Benché i numeri non siano il punto focale di questa vettura, nessuno ha mai sostenuto che così fosse. Ideata per un particolare giro in città o una romantica scampagnata di coppia al lago, la Floride è in grado di fare sempre il suo dovere. Pacifico ai bassi regimi, il propulsore dona il meglio di sè pigiando sull’acceleratore, quando cullati dalla brezza si possono affrontare curve in totale sicurezza (grazie a sospensioni ben tarate e un assetto statico), accompagnati da un piacevole e frizzante sound dello scarico.

Il target da edizione limitata continua a farsi notare per quanto riguarda le dotazioni di serie. Il fortunato al volante è assistito dai sensori di parcheggio posteriore, dal freno di stazionamento elettronico, dall’accensione automatica degli anabbaglianti e dei tergicristalli e dal limitatore/regolatore di velocità.
Il comfort è assicurato da: smart-key Card Easy Access, climatizzatore automatico bi-zona, vetro frangivento, retrovisori esterni ripiegabili elettricamente, navigatore integrato in plancia TomTom, sistema audio radiosat “3D Sound By Arkamys”, alla connettività Bluetooth, mp3, Aux/USB. La sicurezza attiva e passiva si affida a sei airbag (frontali, laterali, anti-effetto submarining), ABS con assistenza alla frenata di emergenza (AFE), poggiatesta anteriori anti-colpo di frusta, controllo elettronico della stabilità (ESP), sistema di controllo della pressione dei pneumatici, ruota di scorta.

 

Giorgio Merlino


Potrebbe interessarti anche