News

Vivienne Westwood veste il Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano

Beatrice Trinci
5 Gennaio 2019

Sempre più spesso il mondo del fashion e quello della cultura si trovano ad essere come due rette perpendicolari: stavolta ad unire le due realtà è Vivienne Westwood, che per il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano ha realizzato una speciale capsule collection di divise per lo staff.

L’eccentrica stilista inglese ha firmato una serie di completi blu navy in cotone biologico e lana vergine – a conferma dell’impegno ecosostenibile della Maison. Per lei la Alcoholic Jacket abbinata a pantaloni dal taglio sartoriale o gonna a tubo, mentre per lui un classico completo giacca e pantalone da alternare con un pull cammello in maglia.

Non solo. A vestire Vivienne Westwood anche i responsabili dei laboratori e gli animatori scientifici del Museo vestiranno: per loro T-shirt e hoodie color malva e i classici Tapered Jeans della collezione Anglomania.

“Siamo molto orgogliosi di annunciare questa collaborazione con un’istituzione di prestigio come il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci – ha commentato Giorgio Ravasio, country manager Italia del marchio – Per Vivienne Westwood, Milano ha avuto un ruolo di fondamentale importanza nella sua crescita e nel suo consolidamento come brand globale. Insieme alla città, con questa capsule collection celebriamo anche Leonardo da Vinci, creativo visionario e inarrivabile modello di riferimento, con la convinzione che creare abiti per chi opera nella diffusione della cultura sia un segnale forte a favore della consapevolezza e contro la superficialità dilagante”.

Quella di Vivienne Westwood e il Museo milanese non è certo la prima collaborazione tra moda e istituzione culturale, ma certamente si tratta della prima partnership che racchiude in sé il nome di un brand così rinomato a livello globale. Un’unione che lancia importanti messaggi e che siamo sicuri prenderà presto piede in tante altre strutture.