Luoghi

Voglia di dolce? 5 indirizzi in Italia dove bere una cioccolata calda strepitosa

Giorgia Giuliano
23 Gennaio 2019

La cioccolata calda ha fatto il giro del mondo e per fortuna non si è raffreddata. Negli States, in India e in Europa questa è la bevanda di chi proprio non vuole saperne di mettersi addosso una coperta quando l’inverno fa battere i denti e – dovessero caderci tutti! – poco importa perché, al contrario di una tavoletta, non va masticata. Ci congratuliamo con i Maya che hanno dato a tutti la licenza per prepararla: pare siano stati loro i primi a inventarsi una miscela di cacao, fagioli, acqua e pepe, mentre i primi a sostituire l’acqua con il latte sono stati gli inglesi – per quanti di loro ancora alle 17 è l’ora del tè? Sembrerebbe che il duo con panna invece sia prerogativa degli americani: qui più che altrove la cioccolata calda è take away, da alternare a un donut un po’ come bianco e nero fanno con le strisce pedonali. Qui in Italia la preferiamo in tazza, con le lingue di gatto o con i biscotti al burro da intingere per metà come si trattasse di un’eclissi al 100% commestibile.

Non è solo con la bocca che la si gusta ma anche con il naso, tant’è che i profumi delle più grandi maison potrebbero considerarsi dei validi avversari: cannella, vaniglia e arancia sono tra i plus più richiesti perché sanno di inverno e a respirarli ci scaldano, senza contare il fatto che si incastrano a meraviglia sia con il sapore del cioccolato più amaro sia di quello più dolce.

E in tutta questa cascata dolcezza come potevamo fare a meno di darvi qualche tips? Abbiamo scelto 5 indirizzi in Italia dove non farsi mancare un’ottima cioccolata calda.

Marchesi 1824 – Milano
Da Marchesi la cioccolata calda è con view. Riservatevi un tavolino di fianco alla vetrata con affaccio sulla galleria Vittorio Emanuele e osservate la bellezza di tutti i dettagli architettonici che forse dal basso si apprezzano a fatica (e con un leggero mal di collo): meglio godersi la vista con una tazza bollente tra le mani che a testa alta. La cioccolata calda qui è super classica, da accompagnare a una ghiotta selezione di biscotti o capolavori di piccola pasticceria.
Galleria Vittorio Emanuele

Caffè Al Bicerìn dal 1763 – Torino
Chi non ha ancora assaggiato il Bicerìn? Si tratta di una bevanda torinese servita in (per fortuna!) grandi bicchieri di forma tondeggiante composta di cioccolato, caffè e crema di latte. Probabilmente un solo bicerìn (che in italiano sta per bicchiere) non basterebbe e dopotutto fare il bis non è mica vietato. A Torino il Caffè Al Bicerìn, nato nel lontano 1763, propone una cioccolata calda preparata dentro pentole di rame e mischiando fave di cacao di diversa provenienza (Vietnam, Brasile, Costa d’Avorio, Camerun e Indonesia). Da provare assolutamente con panna. Avviso per i cioccolato dipendenti: in estate c’è anche la cioccolata fredda.
Piazza Della Consolata, 5

Rivoire – Firenze
Di certo la cioccolata calda che beveva la famiglia Reale dei Savoia era uguale a quella che ancora oggi è preparata con eccellente bravura da Rivoire in Piazza della Signoria a Firenze. Un altro caso di cioccolata panoramica perché la vista è su Palazzo Vecchio. Cioccolata calda densa e cremosa; è d’obbligo tuttavia associarle una delle loro buonissime monoporzioni. E poiché Firenze è una chicca da girare a piedi, tutte le calorie andranno smaltite.
Piazza Della Signoria, 5/R

Said dal 1923 Antica Fabbrica Del Cioccolato – Roma
È speziata la cioccolata calda da non perdere da Said a Roma. Zenzero o peperoncino per dei sorsi vivaci e giocherelloni, qui la cioccolata calda è prodotta in fabbrica – come si definisce il locale stesso presente anche a Londra nel quartiere Soho. Nelle versioni al latte, fondente e al gianduia, da Said è addirittura possibile acquistarne i preparati: ne consigliamo una bella scorta.
Via Tiburtina, 135

Gay Odin – Napoli
La cioccolata calda di Gay Odin è una coccola tutta artigianale realizzata con grande sapere e grande passione. Sono note a tutti le innumerevoli proprietà di un prodotto così goloso che qui a Napoli è trattato con estrema cura, quasi come fosse una pizza margherita! I punti vendita Gay Odin nella città partenopea sono in egual modo delle vere e proprie miniere di cioccolato e ad essere famosa è soprattutto la torta Cioccolato Foresta, che conquista prima di tutto la vista. La cioccolata calda da bere è rigorosamente fondente all’aroma di pera e caramello, cocco e menta, zenzero o peperoncino.
Via Toledo, 214

 



Potrebbe interessarti anche