Lifestyle

Wishlist d’autunno: 5 buoni propositi da dedicare alla nuova stagione

Silvia Ragni
20 settembre 2018

Autunno, tempo di svolte. Nonostante i buoni propositi siano notoriamente associati all’anno nuovo, non c’è mese più adatto di settembre per formulare desideri e porsi degli obiettivi inediti. Rinvigoriti dalla pausa estiva, rilassati, ci accingiamo ad affrontare la stagione fredda più carichi che mai. Non a caso, è proprio questo il periodo in cui impazzano i cambi di look: il rientro porta con sé la voglia di osare, di sperimentare tagli di capelli, outfit o make up che non avremmo mai sfoggiato prima. La fine dell’estate è il momento giusto per far progetti, per dare linfa alla nostra quotidianità. Abbiamo fatto il pieno di energia e siamo pronti a buttarci nella vita con rinnovato slancio, gratificandoci con piccoli piaceri che fanno bene al corpo e all’anima. Avete bisogno di spunti? Ve ne suggeriamo cinque, tutti da inserire in una wishlist rigorosamente all’ insegna dell’“autumn mood”.

Dedicarsi a una vendemmia “luxury” nel cuore del Chianti
Poco distante da Siena, immerso nel verde delle colline toscane, Castel Monastero è un resort di lusso dal passato glorioso. Nasce nel XI secolo come monastero, diviene poi il castello dell’aristocratica famiglia Chigi e, infine, un delizioso borgo di cui tuttora conserva le vestigia. La piazzetta, il caffè, il ristorante, persino una chiesa sono il nucleo di un agglomerato nei cui edifici sono state ricavate camere e suite di rara bellezza. Per arricchire ulteriormente il soggiorno dei suoi ospiti, Castel Monastero propone loro di vivere la suggestiva esperienza della vendemmia negli sconfinati vigneti che lo circondano. E nel pacchetto include “coccole” come una cena tipica nel ristorante Cantina ed un percorso acqua benessere a tutto relax: vendemmiare non è mai stato così chic!
Dove: Castel Monastero Resort & Spa, Loc. Monastero d’Ombrone 19, Castelnuovo

Entusiasmarsi per Lady Gaga anche al cinema
Il suo red carpet alla Mostra del Cinema di Venezia ha mandato in visibilio il pubblico: con i capelli raccolti in uno chignon e uno spettacolare abito di piume rosa, Lady Gaga è apparsa iper glamourous. Un motivo in più per iniziare il countdown all’uscita nelle sale di “A star in born”, il film in cui debutta come protagonista. Diretto da Bradley Cooper, il terzo remake di “È nata una stella” vede Miss Germanotta nei panni di Ally, ruolo che fu di Judy Garland e Barbra Streisand. Ad interpretare Jackson Maine, il suo pigmalione, è invece lo stesso Cooper. Pare che all’inizio la Warner Bros volesse Beyoncé nella parte di Ally, ma la scelta di Gaga si è rivelata vincente: la popstar ha incantato tutti con la sua naturalezza radiosa.

Puntare sul passamontagna, nuovo copricapo trendy
Lo associavate unicamente allo sci, al grande freddo o a certi “predoni” a mano armata? Nulla di più sbagliato: oggi il passamontagna sale in passerella e guadagna il titolo di copricapo più cool di stagione. Le collezioni autunno/inverno 2018/19 lo hanno proposto in svariate versioni, scoprendo di volta in volta gli occhi o solo il volto, ma il denominatore comune è sempre il colore. Calvin Klein punta su pattern stripes e non lesina le nuance pastello, mentre Gucci opta per un vero e proprio tripudio cromatico impreziosito da scintillanti bijoux e pon pon a grappoli. Somiglia invece ad una cuffia il modello di Preen by Thornton Bregazzi, che avvolge il capo e il collo con un “balaclava” che ricorda i copricapi indossati da certe giovinette d’altri tempi.

Appassionarsi al rito del “foliage”
Ricordate l’“Hanami”? In Giappone, la contemplazione dei ciliegi in fiore ha il suo corrispettivo autunnale in un secondo rito, il Momijigari (da “momiji”, ossia “acero”, e “kari”, ovvero “caccia”). Quando il fogliame degli alberi si tinge dei più intensi colori, vengono organizzati viaggi ed escursioni che hanno come obiettivo la sua ammirazione. Il Momijigari, in Occidente detto “foliage”, è ovviamente praticabile anche in Europa. Esplorare boschi e parchi per godere delle loro tonalità incredibili è uno spettacolo che emana meraviglia pura: il rosso, il ruggine, l’arancio, il verde e l’oro si alternano in un mix tanto suggestivo quanto imperdibile: non lasciatevi sfuggire l’opportunità di regalare a voi stessi un’esperienza straordinaria e a stretto contatto con la natura.

Lasciarsi conquistare dal black food
Dire “autunno” equivale anche a dire “Halloween”. E cosa c’è di meglio che celebrare la notte più gotica dell’anno con un black food altrettanto gotico? Dimenticate le nuance arcobaleno dell’universo unicorn, dimenticate i glitter: instagrammabili quanto volete, d’accordo, ma ormai fuori luogo con l’Equinozio imminente. Oggi il cibo più cool è rigorosamente nero, che lo sia “au naturel” come le declinazioni culinarie del nero di seppia o dopo un “restyling” scurente a base di carbone vegetale. Dall’hamburger al cappuccino, dal gelato al riso venere, dai ravioli ai cupcake, il black trionfa e si prepara a diventare il nuovo re dei social. Ma la sua non è una mera qualità estetica: i cibi genuinamente neri, infatti, sono ricchi di proprietà antiossidanti da non sottovalutare.


Potrebbe interessarti anche