News

Zara riapre a Milano: ecco cosa troverete nel nuovo store

Alessandra Cesana
7 settembre 2018

È ufficiale: l’amatissimo flagship store meneghino Zara riapre i battenti dopo un lungo restyling iniziato ad aprile. Ad accoglierci è una speciale combinazione di storia e tecnologia. Ecco cosa troverete al civico 11 di corso Vittorio Emanuele!

Cinema Zara, un omaggio al passato. Correva l’anno 2002 quando Zara decise di aprire il primo store in Italia e scelse come location lo storico palazzo degli anni Quaranta: sede, fino al 1999, del celebre cinema Astra.

Per il progetto di ristrutturazione l’architetto spagnolo Elsa Urquijo parte proprio dall’essenza dell’edificio originale. Nel maestoso atrio d’ingresso sono state conservate le scalinate a ferro di cavallo, i mosaici sulle pareti laterali e il prezioso lampadario in vetro di Murano. La fluidità di questo primo ambiente viene ripresa negli spazi che ospitano le collezioni moda grazie a un vuoto centrale che collega visivamente i quattro piani e permette al visitatore di scoprire ogni livello con un percorso circolare. Ma i rimandi al cinema non sono terminati: proprio nel punto in cui un tempo c’era il maxischermo sul quale venivano proiettate le pellicole, sono stati oggi posizionati dei pannelli led che mostrano le nuove collezioni.

Non solo storia. Accanto al rispetto verso il grande patrimonio storico, culturale e architettonico, il flagship Zara di Corso Vittorio Emanuele è reso unico anche dalla tecnologia d’avanguardia, “orientata sia a soddisfare le nuove esperienze di acquisto del cliente, sia ad approfondire il nostro forte impegno con la sostenibilità. È senza dubbio un punto di riferimento nel nostro caratteristico modello di integrazione di negozi e online”. Sono queste le parole usate dal presidente Pablo Isla. I 3.500 metri quadri ospitano le collezioni Donna, Woman, Basic, TRF e Bambino, oltre a un’area dedicata all’e-commerce, in cui è possibile ritirare gli ordini effettuati online senza code né perdite di tempo. Il Punto Automatizzato – creato dall’azienda estone Cleveron – è infatti in grado di gestire contemporaneamente fino a 900 pacchi: per una moda sempre più fast. Novità assoluta sono poi gli specchi interattivi: dotati di RFID, identificano i capi e generano delle visualizzazioni di abbinamenti con altri capi e accessori, per preziosi consigli di shopping.

Un negozio green. Il Gruppo Inditex è attualmente impegnato in una campagna a favore della sostenibilità, che sta sviluppando nei nuovi flagship. Qui nel nuovo Zara di Corso Vittorio Emanuele sono i numeri a parlare: è stato calcolato che verrà risparmiato il 20% di elettricità e il 40% di acqua rispetto a un negozio tradizionale.


Potrebbe interessarti anche