Leggere insieme

Zebra dalla Sarta

Marina Petruzio
7 Dicembre 2019

Nata dopo l’estate in casa Minibombo, “Zebra dalla sarta” di Silvia Borando è l’ultima arrivata insieme a un riccio dalla chioma irriducibile, di cui parleremo sicuramente un giorno, qui, tra queste pagine oggi completamente dedicate a una seduta di alta moda!

Non desta meraviglia la determinazione della zebra di recarsi da una sarta. La questione del suo manto per secoli le ha destato qualche problema: bianca e nera o nera e bianca? Nell’incertezza comunque malvagia, poco affidabile, dubbia, doppiogiochista, asinina ma anche equina, comunque non dei paesi nostri. Poi per fortuna la scienza stabilì il suo colore e il paririga da lì a breve divenne di moda: da scacciata a cacciata per l’eleganza del suo portamento e lo stile del suo manto a frizzante rivoluzionaria fu un tutt’uno. Chiaro è che comunque tutto l’anno, di anno in anno, vestita come una segnaletica stradale da calpestare non deve essere neppure facile! Quindi di sicuro, come scrive Silvia Borando, in rima andare dalla sarta le è cosa assai gradita, le piace da impazzire cambiare il suo vestitoDa asino striato a mannequin nelle mani di un’estrosa sarta il passo è breve e la piccola zebra in questione si ritrova presto tra rotoloni di tessuto tra i più diversi: leggeri, pesanti, colorati e sgargianti; forbici, spilli e centimetro completano il panorama e presto fatto il quadrupede equino si ritrova impacchettata in abiti decisamente diversi da quello a cui è abituata. Da floreale a puntinato, ma questo non va, qualcuno l’ha battuta e ha pensato di nascere con le righe più corte che sembrano pallini! Presto svestita si trova imbottita, di chiffon vestita, apparecchiata damascata, leggermente piumata per trovare un’alternativa all’etnico pon-pon. Lo stile marinaro, il patchwork style e l’oscuro smoking non cambiano il suo stato, figuriamoci in quadrettato! Col merletto e all’uncinetto diciamolo forse è meglio sempre e comunque senza!

Sono ventuno le soluzioni che questa invisibile e operosa nonché creativa sarta propone al bel quadrupede che col tempo si è guadagnato la stima e la simpatia dei bambini entrando, ahimè, allo zoo ancora prima che nei loro libri. Una seduta molto impegnativa, più una prova generale che non un semplice fitting, sicuramente hanno stancato Zebra che alla fine sceglierà una mise semplice e più naturale pur restando particolare, visibilmente discreta nel suo stile, di grande carattere, informale ma elegante, che si distingua tra la gente di giorno così per un cocktail o per la sera come, per esempio…un semplice zebrato. Aggiudicato! Mai Zebra fu più felice di girarsi e andarsene col suo nuovo vestito, maniche a tre/quarti e bianco un po’ più morbido del suo naturale!

Sempre in un formato quadrato, facile da afferrare, pratico da portare, sfavillante di colori come da tradizione, Silvia, e ora anche Zebra non smentiscono la loro carica di simpatia: contagiosa, esplosiva, estremamente divertente, ostinatamente perseverante, molto accattivante e…alla moda!

 

 

Zebra dalla sarta
di e illustrato da Silvia Borando
edito Minibombo, 2019
€9,90
età di lettura: dai tre anni